Scritto da Randi Fine, esperto di abusi narcisisti

Consapevolezza e guida sull’abuso narcisistico con Randi Fine

Dichiarazione di non responsabilità: sebbene questo articolo utilizzi pronomi maschili per riferirsi all’abusante e pronomi femminili per riferirsi all’abusato, l’autore non suggerisce in alcun modo che i narcisisti siano prevalentemente maschi e coloro che li abusano siano prevalentemente femmine. È completamente sbagliato.

I narcisisti non hanno quello che serve per costruire relazioni di successo. Governati da spiriti diabolici, vedono gli altri come loro estensioni piuttosto che individui separati con pensieri, desideri e bisogni indipendenti.

I narcisisti sono incapaci del compromesso e della compassione che devono essere presenti nelle collaborazioni, sono privi di empatia e completamente egocentrici. Una conquista romantica viene scelta dal narcisista per un solo motivo; incontro il suo necessità. Non ci sarà mai una vera reciprocità. Puoi diventare compagni, ma non ci sarà mai una vera partnership.

Un sacco di crepacuore potrebbe essere evitato se sapessimo con cosa abbiamo a che fare in anticipo. Ma se non abbiamo mai sperimentato questo tipo di relazione prima o non abbiamo una conoscenza pratica della mente narcisistica, non c’è modo di sapere come evitarlo.

Quando due persone si trovano per la prima volta attratte l’una dall’altra, c’è una forte chimica. Ti senti stordito, delirante ed euforico. Il magnetismo tra di loro è forte, appassionato e lussurioso. In questo turbinio di emozioni, le differenze non si pesano e manca la logica.

Questa fase, che sembra vero amore, è chiamata fase “infatuazione” o “luna di miele”.

È naturale per noi volere amore e accettazione. Chi non vorrebbe essere inondato di attenzioni e trattato come la persona più attraente e desiderabile del mondo? Ogni nuova relazione d’amore, sana o malsana, inizia così, ed è molto facile che qualcuno cada in estasi.

Ci auguriamo tutti che l’euforia della luna di miele duri per sempre, ma non lo fa mai. Non è destinato ad essere. Nelle relazioni di successo in cui le coppie seguono la rotta, la coppia alla fine si sposta da quella sensazione esilarante a un luogo di conforto e sicurezza. Poi inizia il vero amore.

Da quel punto di partenza, la relazione si costruisce e si rafforza. l’amore dura il rispetto è reciproco. I partner possono fare affidamento l’uno sull’altro. Si fanno progetti per il futuro. Gli accordi vengono mantenuti.

Niente di tutto ciò si applica quando si tratta di relazioni con i narcisisti. In queste relazioni, la fase della luna di miele è simile a quella che ho descritto, ma la sensazione di ebbrezza è vissuta solo da una parte: la vittima. Anche il narcisista gode di questa fase, ma per ragioni diverse. Ama la sensazione che gli dà la nuova nuova scorta narcisistica.

Inizialmente, il narcisista è affascinante, soave, carismatico e accattivante. Se ci fosse un elenco di tutto ciò che il suo interesse amoroso ha mai sognato in un partner, ogni casella sarebbe spuntata. È l’incarnazione idealizzata del “Cavaliere in armatura splendente” o “Principe Azzurro”. Quando il narcisista è una donna, è vista come una “dea” o una “maga”.

Sebbene questa situazione utopica sembri reale per l’interesse amoroso, non lo è. Il narcisista non è affatto quello che dicono di essere. Potrebbe sembrare “Mr. Meraviglioso” comportamento, ma è tutto solo gioco. Allo stesso tempo la corteggia, la intervista per valutarla e scoprire come catturarla. Credendo che sia sinceramente interessato a ciò che ha da dire, si preoccupa dei suoi desideri ed è in sintonia con i suoi sentimenti, si espone completamente. Se la cattura avrà successo, i pretesti cadranno rapidamente e non vedrà mai più la persona di cui si è innamorata. Tutte le loro rivelazioni sono usate come munizioni contro di loro.

La campagna di abusi narcisistici inizia subito dopo che ha assicurato l’unione. Una volta che ciò accade, ritira rapidamente il suo affetto e nega alla vittima il diritto alla propria individualità. Da quel momento in poi, la schernisce e la umilia per quasi tutto ciò che fa e dice. Deve sopportare una crudeltà illogica. Gli attacchi a sorpresa vengono dal nulla e l’intimidazione è la norma. Ogni volta che cerca di esprimersi, viene provocata, umiliata e maltrattata verbalmente. Continua a dirle che è brutta, stupida e pazza.

Dal momento che non vuole confini tra di loro, perde gradualmente il suo diritto alla privacy. Il tuo cellulare, computer, e-mail, social network e diario devono essere accessibili a lui. Si sente autorizzato a intercettare le loro conversazioni private. I dettagli completi del suo lavoro e della sua vita sociale dovrebbero essere rivelati su sua richiesta.

È falsamente accusata di inadeguatezza. La incolpa per cose che non sono colpa sua e poi la fa rabbrividire per il perdono. Usa il ritiro emotivo e fisico per punirla.

Il partner deve conformarsi alle richieste irragionevoli e in continua evoluzione del narcisista per rimanere nelle sue grazie. Deve viziarlo costantemente, accarezzarlo e far girare il suo mondo intorno a lui. Sempre timoroso di perdere la scorta che lei gli dà, mette ripetutamente alla prova la sua devozione. Deve costantemente dimostrare il suo amore.

All’inizio della relazione, il partner si afferma come individuo. Di tanto in tanto proverà di nuovo dopo l’inizio della campagna di abusi, ma alla fine si fermerà perché peggiora solo le cose per lei.

Dopo essere stata ripetutamente sottoposta alla campagna di abusi e svalutazione del narcisista, alla fine si sottomette alla convinzione a cui l’ha condizionata – che i suoi bisogni e le sue preferenze sono molto più importanti dei suoi. Sebbene continui ad avere i suoi bisogni e preferenze, in quanto subordinata volontaria al narcisista, li limita volontariamente.

Il narcisista sfrutta l’inganno che ha creato in lei e abbassa sistematicamente la sua autostima. Continua a sottolineare quanto sia difettosa, incapace e senza valore. La incolpa per tutto ciò che va storto nella sua vita. E la convince che è lei la responsabile della sua infelicità e di tutti i problemi che hanno. Repressa così tanto dalla sua punizione implacabile, interiorizza ogni colpa e reclama ogni insulto.

Affascinata dall’influenza svengaliana che il narcisista ha su di lei, fa di lui il suo intero mondo. Lo mette su un piedistallo, lo glorifica, lo adora e lo adora. Gasata da lui con la costante conferma che i suoi istinti e ricordi sono sbagliati, mette in dubbio il proprio giudizio. Alla fine perde la capacità di pensare da sola e deve fare affidamento sul narcisista per dirle chi è. La dipendenza che si forma le rende sempre più difficile sopravvivere senza di lui. La confusione diventa la loro nuova normalità. Non può più agire come una persona indipendente.

Questo è materiale protetto da copyright. Possono essere condivisi solo con il permesso dell’autore e la corretta attribuzione.

By Dr. Rajeev Singh

Sono Rajeev, dottore in psicologia, e scrivo questo blog per aiutare le persone a risolvere i loro problemi relazionali e a rendere la loro vita facile e felice.

Leave a Reply

Your email address will not be published.